Ciao ragazzi e bentornati nelle pagine di questo blog 🙂 Oggi vi parlo di una fra le nuovissime funzionalità avanzate introdotte col la GoPro HERO7 Black: SuperFoto, una funzione veramente interessante.

GoPro HERO7 Black SuperFoto

Si tratta sostanzialmente del modo migliore che ha trovato GoPro per ottenere scatti “perfetti” in modo semplice e alla portata di tutti. Denza dover per forza essere dei guru della fotografia!

Attivando questa nuova funzionalità la nostra GoPro HERO7 Black analizzerà la scena da fotografare e sceglierà automaticamente in modo intelligente le impostazioni più adatte per massimizzare la resa e ottenere la massima qualità possibile. Non dovremmo più preoccuparci di aree sottoesposte o sovraesposte risparmiando un sacco di tempo e tentativi sprecati.

Come funziona SuperFoto?

La funzionalità GoPro HERO7 Black SuperFoto ci mette a disposizione due diverse opzioni: HDR e AUTO. L’opzione HDR (come dice la stessa parola) permette di ottenere uno scatto con la più ampia gamma dinamica possibile equilibrando luci e ombre e rendendo i colori vividi e brillanti. L’opzione AUTO, invece, analizza i dati relativi alla scena (gamma dinamica, illuminazione, movimenti, etc…) e seleziona automaticamente uno fra questi quattro metodi di elaborazione dell’immagine:

  • Ampia gamma dinamica (HDR)
  • Riduzione del rumore su più fotogrammi
  • Mappatura locale delle tonalità
  • Standard (o nessuno)

Lasciate che vi spieghi cosa sono e come funzionano:

Ampia gamma dinamica (HDR – High Dynamic Range)

Questa modalità, la videocamera sfrutta tutta la potenza del chip GP1 acquisendo una serie di immagini in successione con diverse esposizioni. Le immagini vengono unite automaticamente in un unico scatto ottenendo una foto equilibrata e ricca di dettagli. È perfetta quando ci troviamo di fronte ad un magnifico tramonto o un panorama mozzafiato.

ProTip: Per ottenere il risultato migliore vi consiglio caldamente l’uso di un cavalletto proprio perché la GoPro HERO7 Black fonderà insieme questa serie di scatti in un unica foto che altrimenti risulterebbe mossa o poco nitida causando l’effetto “ghosting”.

Riduzione del rumore su più fotogrammi (MFNR)

Questa tecnica viene usata quando la scena risulta particolarmente buia ed il sensore catturerebbe troppo rumore, “sporcando” la foto finale. Analogamente all’HDR questo sofisticato algoritmo di riduzione del rumore permette di acquisire più scatti in successione che verranno fusi in un unica immagine che risulterà priva quasi del tutto di rumore e con una maggiore quantità di dettagli.

Anche in questo caso vi consiglio di avere a portata di mano un cavalletto per evitare foto mosse!

Mappatura locale dei toni (LTM)

Se la scena dovesse risultare troppo movimentata, al posto delle due modalità viste in precedenza verrà usata la “Mappatura locale dei toni”. Questo processo consente alla nostra GoPro HERO7 Black di analizzare l’immagine e applicare opportune ottimizzazioni nelle aree che risulterebbero altrimenti povere di dettagli, come l’erba o i peli dei nostri amici animali.

In questo modo otterremo una foto più realistica perché appunto la HERO7 Black avrà conservato tutti i dettagli necessari.

Metodo Standard

Se la scena non dovesse soddisfare nessuno dei criteri sopra citati allora la HERO7 Black utilizzerà il metodo Standard. Verranno comunque scattate una serie di immagini in successione e fuse insieme utilizzando la tecnica del WDR che abbiamo imparato a conoscere sulla vecchia cara HERO5 Black, ve la ricordate ? 🙂

L’impostazione SuperFoto è una funzionalità che utilizzo abbastanza perché mi permette di risparmiare tempo in post produzione. Anche se sinceramente non ne faccio abuso perché richiede tempi più lunghi per acquisire un singolo scatto e necessità che la camera sia quanto più ferma possibile.

Pro Tips: SuperFoto è disponibile solo nella modalità Foto Singola e non può essere abilitata nella modalità Foto Temporizzata e Sequenza.

Anche questa volta non mi resta che augurarvi tanti buoni scatti con la vostra GoPro HERO7 Black e darvi appuntamento su queste pagine con molti altri articoli 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here