+++ Articolo aggiornato il 09/08/2019 +++

Le videocamere GoPro, con gli ultimi modelli GoPro HERO4 Black, HERO5 BlackHERO5 Session, HERO6 Black e HERO7 Black, grazie all’evoluzione tecnologica di componenti sempre più piccoli e performanti, non è più solo quello che può definirsi un action cam. Ormai questo termine si è sempre più ampliato, rendendo la GoPro un piccolo device in grado di coprire a 360 gradi le esigenze di ogni appassionato di fotografia. Tra le più difficili, in termini di prestazioni, ci sono sicuramente le foto notturne con GoPro.

Le night photo, infatti, necessitano di elevate prestazioni dei sensori più familiari alle più grandi e pesanti reflex che non alle piccole e leggere action cam. Ormai queste limitazioni non esistono più. Con pochi accorgimenti si è in grado di ottenere soddisfacenti foto notturne con GoPro.

NB. Questo è un articolo di approfondimento de La Bibbia di GoPro, la super guida smart dalla A alla Z.

Scopri come averla

Il cardine di tutte le foto: la luce

Rispetto al giorno, di notte la luce del sole è assente e questo cambia enormemente le carte in tavola. Meno luce disponibile significa meno luce in entrata nella nostra GoPro. Meno luce in entrata sarà compensata da tempi di esposizione più lunghi che andranno a formare le fastidiose immagini “mosse”.

La tecnologia ci viene in aiuto e i sensori d’immagine a oggi sono sempre più in grado di catturare piccole quantità di luce. Come? Incrementando quelli che sono indicati come ISO, cioè la sensibilità del sensore alla luce. Più sarà alto il valore ISO più il sensore ci permetterà di catturare foto al buio. C’è un limite però. Valori ISO molto elevati si portano dietro anche foto di qualità minore, con crescenti disturbi nella foto e quell’effetto che si riassume nel concetto di “rumore” nell’immagine.

Questi sono i concetti principali che bisogna tenere a mente quando si scattano foto notturne con GoPro.

Foto notturne GoPro by Luca Manassero

I migliori setting per le foto notturne con GoPro

Possiamo fare due grandi distinzioni in cui andremo a utilizzare la nostra GoPro per uno scatto notturno, o com’era chiamato sui modelli precedenti la GoPro HERO5night photo.

  • Scatti panoramici in città, generalmente illuminati
  • Scatti panoramici outdoor, dove la luce ambientale è da veramente scarsa a completamente assente

Strumento cardine delle nostre foto notturne con GoPro sarà un buon treppiede che ci permetterà di mantenere l’inquadratura fissa per tutta la durata della nostra esposizione, che potrà andare da pochi secondi a molte decine di secondi.

Quali parametri impostare sulla GoPro

Come dicevamo uno scatto notturno, si divide in due situazioni, quella cittadina e quella outdoor. La GoPro è in grado di ottenere scatti soddisfacenti in entrambe le situazioni.

Per iniziare spostiamoci nella modalità foto e andiamo su scatto notturno.

Scatti notturni cittadini

Foto notturne GoPro by Luca Manassero

In una città si presume ci siano molte luci artificiali che aiuteranno in un certo senso la nostra GoPro. Il mio consiglio è quello di non utilizzare valori ISO troppo elevati se non in condizioni particolari, per poi settare di conseguenza il tempo di esposizione o “otturatore”.

Fare un discorso univoco sugli scatti notturni in città non è facile, perché dipende molto da cosa volete ottenere.

Piazzate la GoPro su un cavalletto o stativo, impostate per il momento il valore otturatore su AUTO e procedete a scorrere sul menu Protune con swipe da destra verso sinistra, attivandolo.

Impostazioni in città

A questo punto impostate Colore Piatto e Bilanciamento del bianco su Nativo. Questi due parametri riguardano i profili colore e la temperatura dello scatto. Preferisco sempre lasciarli con questi parametri neutri, per correggerli poi in un secondo momento in fase di post produzione. Sopratutto negli scatti notturni, utilizzare questi due parametri in maniera nativa ci permette di avere molta più sensibilità nelle zone scure e meno contrasto, che è sempre meglio gestire in un secondo momento.

Comp EV, ossia la compensazione dell’esposizione, può tornare utile se stiamo utilizzando l’otturatore automatico. Io preferisco di gran lunga il controllo diretto dei secondi di esposizione. Il valore nitidezza è meglio impostarlo su Low, diminuendo così la presenza di ogni tipo di elaborazione in camera. Anche in questo caso perché queste elaborazioni credo sia meglio farle al PC.

ISO MIN e ISO MAX. Parametro minimo e massimo degli ISO che la nostra GoPro userà per andare a scattare la foto. Questa personalizzazione, utile in alcuni casi, non mi fa impazzire usata nelle foto notturne. Ecco perché vi consiglio di settare il minimo e il massimo sempre allo stesso valore. Bloccare infatti gli ISO della vostra GoPro vi aiuterà a scegliere in maniera più consapevole il valore dell’otturatore. In città vi consiglio di non eccedere un valore di 400 ISO che saranno più che sufficienti. Usate sempre il valore ISO più basso possibile. Usare ad esempio ISO 100 con tempi di esposizione lunghi vi permetterà di ottenere scatti con le famose “scie luminose”, in alcuni casi anche senza l’utilizzo di filtri ND.

A questo punto scegliamo l’inquadratura. Non dovrebbe essere necessario in città effettuare alcuni scatti di prova per scegliere la giusta inquadratura, perché la luce artificiale presente, dovrebbe darvi un’idea di quello che state scattando. Ottenuta la prima foto, se troppo sovraesposta provate ad abbassare gli ISO. Se non dovesse bastare provate ad usare un controllo manuale dell’otturatore, partendo da valori bassi e salendo fino a raggiungere l’esposizione corretta.

Scatti notturni outdoor

Foto notturne GoPro by Luca Manassero

Il discorso si semplifica alquanto quando in realtà andiamo a scattare in situazioni totalmente buie. Ad esempio in outdoor, lontano da città e centri abitati, senza disturbo di luci artificiali. Il buio più totale può limitarci. È quindi bene pianificare le proprie sessioni di scatto in presenza di un minimo di luce lunare, che aiuta la riuscita dello scatto.

Impostazioni in outdoor

Settiamo quindi i parametri in maniera simile a prima con Colore Piatto, Bilanciamento del Bianco Nativo e impostando direttamente il valore più alto di ISO 800. La nitidezza, anche in questo caso, va impostata su Low. Lo scatto notturno, infatti, sopratutto se effettuato completamente al buio, in genere necessita sempre di una buona elaborazione.

Se la presenza dell’illuminazione lunare lo permette, sono da preferirsi tempi lunghi: 30 secondi di otturatore e valori ISO più bassi. In queste condizioni comunque si scenderà difficilmente sotto i 400. Ricordatevi sempre che con tempi così lunghi di scatto, la GoPro deve essere posizionata saldamente al treppiede. Giusto per evitare micro mossi che rendono le foto da cestinare.

Altro consiglio è quello di usare un remote, preferibilmente usare l’app Capture GoPro per smartphone, che ci permette di visualizzare le foto scattate e di individuare piccoli errori. Usare Capture è anche il modo migliore di agire sulle impostazioni sulla GoPro, evitando di stare in posizioni scomode una volta montata sul treppiede.

Per finire…

Ultima fase nella realizzazione di uno scatto notturno è la post-produzione al computer. È vero che alcuni scatti vengono bene già così come sono dalla GoPro, ma il passaggio a computer tramite appositi software completa veramente lo scatto effettuato esaltandone le qualità.

Questi sono i miei consigli sul campo per effettuare scatti notturni con GoPro, ve li voglio condividere con voi della community italiana GoPro come mio piccolo dono di Natale!

Se non volete perdervi tanti altri consigli su impostazioni, modalità d’uso e accessori per la vostra GoPro, iscrivetevi alla newsletter.

Alla prossima!

La tua GoPro in una Guida

Questo articolo è solo un approfondimento del paragrafo TimeLapse incluso ne La Bibbia di GoPro. In questa super guida trovi tantissimi consigli per imparare a sfruttare al massimo la tua videocamera.

Scopri come averla

4 COMMENTI

  1. La gopro 5 permette di impostare ISO min e max ma cosa si deve impostare dei due valori nel caso ad esempio si volessero iso a 100?

  2. In questo articolo è stato preso come modello la hero5 black. È possibile fare gli stessi settaggi per le foto notturne anche con la hero 5 session??
    Grazie delle risposte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here