+++ Articolo aggiornato il 12/07/2020 +++

foto in vacanza

© EgoR – stock.adobe.com

Il calendario non mente: finalmente l’estate è qui. Ed estate vuol dire vacanza! Qualunque sia la tua destinazione, con chiunque andrai, preparati a condividere sui social e con gli amici foto e video che li lasceranno senza parole!

Come? Mettiti comodo, eccoti la nostra guida a foto e video in vacanza.

Cosa ti porti dietro?

Sei un amante dei resort e delle spiagge in stile caraibico? Preferisci una città giovane e dinamica? O magari tutto all’insegna dello sport? Qualunque sia il tuo stile di vacanza, ormai avrai in ogni caso in tasca almeno il tuo smartphone.

Partiamo proprio da qui. Già, perché anche solo un “semplice” smartphone può essere utilizzato per immagini perfette. Se invece hai più spazio e un po’ di passione potresti arrivare a portarti con te una reflex o addirittura un drone.

Ma facciamo un passo alla volta.

© Rawpixel.com – stock.adobe.com

Foto da smartphone

Molti dei profili Instagram con migliaia di follower hanno nella descrizione l’elenco degli apparecchi con cui fanno foto. Non ti sarà sfuggito che in molti utilizzano anche semplicemente lo smartphone. Questo perché ormai dispongono di videocamere sempre più piccole ed avanzate. Una fotocamera, seppur ottima, non fa tutto da sé, quindi ecco i nostri tips:

  • Cambia App. L’applicazione predefinita per la fotocamera dello smartphone non ti permette normalmente di entrare in un settaggio avanzato. Con applicazioni come ad esempio VSCO, qualunque smartphone permette di utilizzare impostazioni avanzate come ISO, Bilanciamento del bianco, ecc.
  • Usa un supporto. Le foto fatte a mano spesso sono storte e mosse, per questo il consiglio è quello di usare appositi accessori per smartphone. Per selfie, foto a monumenti affollati, concerti, non sottovalutare l’importanza di avere un accessorio dedicato sempre nello zaino.
  • Evita i filtri. Molto spesso i filtri proposti dalle applicazioni tendono a sgranare e rovinare la fotografia. Molto più divertente e di qualità, gestire da soli le modifiche, una per volta, con un software tipo Lightroom Mobile.
  • Usa una custodia, di quelle impermeabili e touchscreen. Anche se il tuo smartphone è dato per impermeabile, lo è massimo in un metro d’acqua per 5 minuti in acqua dolce. E poi con una cover eviterai anche che sabbia e sporco si accumulino nei microfono.

Insomma, fare delle ottime foto dallo smartphone è possibile con qualche accorgimento. Rimane, purtroppo il fatto che, ha parecchi limiti dovuti alle incessanti notifiche, una batteria limitata e poco margine di personalizzazione.

Pro

  • Lo smartphone ce l’ha chiunque, sempre in tasca;
  • Ha uno schermo più grande di qualsiasi altro dispositivo;
  • Scatto, modifica e condivisione da un unico punto.

Contro

  • Sensore molto piccolo;
  • Angolo di visuale ristretto;
  • Durata batteria;
  • Notifiche, chiamate, messaggi in arrivo.

Video da smartphone

Anche nell’ambito video, le riflessioni sulla videocamera integrata negli smartphone che abbiamo fatto a proposito delle foto rimangono vere. Il telefono rimane una soluzione comodissima sia per registrare video normali, sia in SlowMotion, sia TimeLapse. Inoltre molti smartphone hanno anche una leggera stabilizzazione elettronica integrata. Per dei buoni risultati:

  • Fai video di giorno. Con poca luce inizia ad essere un mezzo disastro;
  • Usa uno stabilizzatore. Tecnicamente un gimbal per smartphone: è un supporto che stabilizza il telefono per eliminare strappi e vibrazioni in ripresa.
  • Attento ai microfoni. Ogni smartphone ha i suoi microfoni in una posizione diversa e possono essere anche più di uno. Evita di coprirli anche solo parzialmente e non cambiare modo di tenere il telefono durante la registrazione.

Fare video con lo smartphone è sicuramente più scomodo rispetto a tanti altri sistemi, e rimangono i problemi legati alla durata della batteria, spazio a disposizione e notifiche varie.

Pro

  • Discreta scelta di risoluzioni sugli smartphone più moderni
  • Regolazione dello zoom durante la ripresa
  • Lo si ha sempre in tasca

Contro

  • Stabilizzazione elettronica spesso inefficace
  • Necessità di utilizzare un microfono esterno per un buon audio
  • Memoria non dedicata
  • Durata batteria
  • Notifiche, messaggi e chiamate in arrivo.

Foto con reflex e mirrorless

Inutile dirlo, sono macchine nate e create per la fotografia. Con un po’ di esperienza e manualità sono una vera e propria miniera di possibilità creative. Per chi la volesse usare in vacanza, il consiglio è:

  • Programma delle sessioni. Non vorrai portarti un chilo e mezzo di macchina a spasso tutto il giorno? Meglio portarsela con sé quando siamo sicuri che avremo qualcosa da fotografare per cui valga la pena imbarcarsi una reflex.
  • Usa un’ottica tuttofare. Oltre al peso della macchina, ci manca anche quello delle ottiche. Quando parti infila in borsa qualcosa che possa andar bene per la maggior parte degli scatti, come una 18-55 mm.
  • Prova e riprova. Puoi avere anche la macchina migliore del mondo, ma se la lasci in automatico sarà come scattare con uno smartphone.

D’altra parte, godersi una vacanza all’insegna di lunghe passeggiate, dell’avventura o dello sport, è davvero dura con un’ingombrante macchina al seguito. Un limite che si riflette anche nella possibilità di scattarsi un selfie o una foto da soli mentre si fa sport.

Pro

  • Massima qualità fotografica, perfetta anche per scatti con poca luce o addirittura notturni
  • Miglior margine di lavorazione al PC
  • Zoom Ottico

Contro

  • Peso e dimensioni sostenute
  • Necessità di ottime competenze fotografiche
  • Necessità di elaborare lo scatto al PC
  • Non adatta a selfie o a fotografare sé stessi durante lo sport
  • Non impermeabile

Video con reflex e mirrorless

Potendo contare sempre su un sensore molto ampio, queste macchine fotografiche sono perfettamente adatte anche per registrare video. I consigli che ti diamo qui di seguito sono legati, come vedrai, al fatto che reflex e mirrorless devono fare sempre i conti con dimensioni generose e peso.

  • Preparati all’ambiente. Sapere prima in quale ambiente ti muoverai è utile per prepararti qualche inquadratura e quale attrezzatura usare.
  • Inquadra come una foto. Usa le regole della fotografia e inquadra come se stessi fotografando: in più però, dovrai fare attenzione e calcolare anche i tuoi spostamenti.
  • Vai in manuale, tenendo presente la veloce variazione dell’esposizione e della profondità di campo.
  • Messa a fuoco manuale. Nei video meglio non usare l’autofocus.
  • Utilizza un supporto. A spalla e/o un treppiede visto che la reflex è piuttosto scomoda da usare per fare video.

Insomma, a meno che tu non abbia degli interessi particolari nella produzione di questi video (che se fatti bene hanno un sapore professionale), fare clip delle vacanze con una macchina fotografica può risultare pesante.

Pro

  • Buoni risultati per riprese statiche, necessita di manualità per quelli in movimento

Contro

  • Peso e dimensioni
  • Necessità di un supporto e possibilmente di uno stabilizzatore
  • Regolazione manuale del focus obbligatoria.

© dusanpetkovic1 – stock.adobe.com

Foto con Action Cam

Fare fotografie ottime, anzi eccezionali, con una action cam è possibile. Anzi, relativamente semplice con qualche dritta. Certo, fa la sua parte la qualità della action camera che abbiamo tra le mani, che a seconda del modello ci permetterà ad esempio di scattare addirittura in RAW. Per l’utilizzo in vacanza ti consigliamo di:

  • Posizionarla in posti starni. Una buca nella sabbia, il secchiello dei bimbi, ovunque per scatti originali.
  • Tuffati. Di tutti i dispositivi che puoi portarti in vacanza, l’action cam è l’unica nata per fare foto in acqua, non lasciarla a riva! Ricorda, però, che se vorrai fare immersioni vere e proprie avrai bisogno di attrezzatura specifica.
  • Vai col RAW. Sulle moderne action cam scattando in RAW si genere anche un normale file .jpeg. In questo modo avrai uno scatto adatto alla post produzione al PC e uno da condividere subito sui social.
  • Indossala. Se non vuoi sentire i tuoi amici che si lamento che stai sempre a trafficare con la camera nello zaino, indossala! Tienila fissata al petto, alla testa o al polso per averla sempre pronta all’uso.
  • Usala di giorno. Non rovinarti le ferie impazzendo con mille settaggi cercando di recuperare con l’elettronica un sensore molto piccolo: scatta con la luce del sole.

Anche nel caso delle action cam, tutto sta nel riuscire a sfruttare le caratteristiche uniche di questi dispositivi. Dalla loro tascabilità, leggerezza e versatilità derivano un miliardo di possibilità che è impossibile ottenere altrimenti.

Pro

  • Dimensioni e peso ridottissimi, perfetti per avere l’action cam sempre a portata di mano;
  • Setting automatico per una condivisione veloce sui social;
  • Ultra grandangolo, perfetto per le panoramiche e foto di gruppo;
  • Applicazione per il controllo a distanza;
  • Centinaia di supporti disponibili, generici o specifici per qualunque attività.

Contro

  • Sensore piccolo, meglio scattare con buona luce;
  • Setting avanzato. Le action cam hanno parecchie possibilità di impostare i parametri avanzati di scatto, ma non raggiungono mai i livelli di una reflex.

Video con Action Cam

Queste piccole videocamerine non chiedono di meglio che fare video! Mettono a disposizione un’ampia scelta di risoluzioni tra cui scegliere a seconda di quello che vuoi ottenere.

  • Cambia spesso inquadratura. Anche se non fai nessuna attività particolare e tieni la videocamera semplicemente in mano, cambia prospettiva riprendendoti dall’alto, dal basso e di lato oltre che frontalmente per dare dinamicità al video.
  • Pensa a condividere. Siamo in vacanza! Oltre ai video che monterai a Settembre fai anche clip brevi e in automatico che non dovrai tagliare per condividerle nei social.
  • Usa l’app gratuita in dotazione alla maggior parte delle action cam per controllare cosa stai inquadrando se indossi la videocamera o la tieni a distanza.
  • Vai in FullHD. Per dei video che potrai scegliere di condividere all’istante o di modificare dopo, anche con una slowmotion, ti consigliamo di tenere fisso il 1080p@60.
  • Registra quando serve. Questo punto non lo inserisco né nei pregi né nei difetti. Per non sprecare spazio sulla memoria e batteria preziosa, avvia la registrazione solo quando sai che c’è qualcosa che vale la pena salvare.
  • Fai sport in acqua. Estate + action cam è l’unica possibilità che hai per fare video delle tue avventure di kite, surf, snorkeling, subacquea, SUP, canoa!

Insomma, in qualunque situazione ti veda la tua estate, nella tasca una action cam non dovrebbe mancare. Non l’accendi nemmeno, schiacci REC e sei subito pronto. In più, con applicazioni come GoPro App o DJI Mimo, puoi condividere video completi di musica, testi, transizioni ed effetti in un lampo!

Pro

  • Gamma risoluzioni. Solitamente molto più ampia sia di quella degli smartphone che delle macchine fotografiche. Le action cam permettono di scegliere esattamente la risoluzione adatta a qualunque scopo: dalla condivisione istantanea sui social, all’editing avanzato al PC.
  • Versatilità. Grazie alla possibilità di essere indossata e fissata ovunque, le action cam permettono di cambiare inquadratura con un semplice gesto.
  • Stabilizzazione. Gli ultimi modelli possiedono un sistema di stabilizzazione elettronica estremamente efficiente, perfetta anche per fare un vlog delle vacanze mentre cammini, o addirittura nuoti!
  • Accessori. Grazie all’infinità di accessori, supporti, attacchi e protezioni puoi filmare qualsiasi tipo di attività, di viaggio, di sport, di vacanza.
  • Modalità. Oltre al video classico, le action cam catturano anche TimeLapse (video velocizzati) e SlowMotion (video al rallentatore), per dare ulteriore dinamicità al video finale.

Contro

  • Sensore. Come per le foto, anche per i video le action cam soffrono la scarsità luminosa. La prima a risentirne è la stabilizzazione.
  • Zoom fisso. Alcune action cam sono provviste di zoom, ma anche in questi casi è possibile regolarlo solo prima di avviare la ripresa, non durante.

© Biletskiy Evgeniy – stock.adobe.com

Foto con Droni

L’ultima frontiera della fotografia in vacanza è cambiare totalmente la prospettiva inquadrando dal cielo. Ormai questa tecnologia è alla portata di tutti e un drone in vacanza può essere ottimo da aggiungere ad altri dispositivi fotografici o anche l’unico. Pur trattandosi di una fotocamera fissata a un apparecchio volante, il funzionamento di base per le foto rimane lo stesso.

  • Trasforma la normalità. Qualsiasi momento visto dal cielo acquista una nuova luce. Non impazzire a cercare scenari fantascientifici, puoi fare una bella foto anche di una cena in giardino!
  • Sii originale. Dovendo rimanere lontano dalla folla e da alcune zone, puoi trasformare anche la battigia della spiaggia scrivendo sulla sabbia!
  • Vai di selfie. Dici addio alle posizioni convenzionali, alla braccia ai bordi dell’inquadratura, all’ombra delle aste, e allo “Scusi, ci fa una foto?”.
  • Vai in automatico. Per foto da condividere all’istante sui social, lascia le impostazioni in automatico ed editale con Lightroom Mobile.

Pro

  • Stabilità. Anche se non hai particolare dimestichezza con il pilotaggio, i droni moderni sono molto stabili, per cui per lo scatto di una foto non avrai mai problemi.
  • Prospettive. Puoi cambiare completamente la prospettiva di una scena che, da terra, sembrerebbe banale.
  • App. Ti permette di avere il pieno controllo della fotocamera del drone e scaricare i tuoi scatti in un secondo.
  • Dimensioni e peso. Parliamo di droni piccoli, leggeri e pieghevoli come DJI Mavic Mini o Mavic Air 2: infilati in uno zaino, sono più compatti e leggeri di una mirrorless.

Contro

  • Non puoi volare ovunque. Sia in Italia che all’estero basta fare attenzione alle zone di volo per non avere problemi.
  • Batteria. Anche per i droni più moderni, l’autonomia arriva a un massimo di 34 minuti.

Video con Droni

I video con drone sono una categoria a sé stante perché per i migliori risultati bisogna coniugare delle capacità di pilotaggio con quelle di registrazione. Per fortuna, però, la tecnologia più recente viene in soccorso automatizzando diverse manovre.

  • Vai piano. Muovendoti lentamente hai meno possibilità di fare video a stappi e scattosi;
  • Sfrutta le funzioni automatiche. Dal follow alla pianificazione del volo, se non sei un mago del pilotaggio, non sprecare la vacanza a diventarlo.
  • Fai diverse clip. Se ti trovi nella situazione di dover cambiare angolazione di ripresa ruotando il drone, ferma la registrazione e poi riavviala. In questo modo eviterai l’adeguamento dell’esposizione nel tuo video.

Per altri consigli pratici per le tue foto e i tuoi video, scarica le Guide complete gratuite!

Utile? C'è molto di più, segui la Newsletter!

Accedi ai contenuti di veri esperti a tua disposizione, anteprime assolute su tutte le offerte, sconti riservati e altre guide gratuite solo per veri appassionati GoPro e DJI come te. Unisciti anche tu!

VOGLIO INIZIARE SUBITO →

Articolo precedenteAccessori GoPro nel bagaglio a mano: quali portare e quali no
Prossimo articoloCome fare foto con drone: 7 scatti estivi imperdibili
GoCamera
Nel DNA di GoCamera c’è la passione per lo sport, la fotografia, i video e la condivisione, maturata con l’esperienza nel mondo delle action cam GoPro e droni DJI dei quali siamo Rivenditori Autorizzati per l’Italia. Chi sceglie di entrare nella community GoCamera e di acquistare sullo shop, lo fa perché siamo gli unici a offrire un supporto continuo, veloce ed efficiente con tecnici esperti che parlano italiano. Una vera esperienza da vivere insieme, con noi al tuo fianco, per imparare a sfruttare al meglio i tuoi acquisti, a condividere la tua storia. Grazie a tutto questo e a una costante ricerca, possiamo vantare il 100% di clienti soddisfatti, che hanno trovato finalmente il loro punto di riferimento online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here