A marzo del 2015 YouTube lanciò la possibilità di guardare video immersivi sulla sua piattaforma. Da quel momento in poi si è scatenata la competizione tra i vari player VR360.

Otto mesi dopo, Facebook, il social network per eccellenza, introdusse la stessa feature, nel novembre 2015. Vimeo si è adeguato solo nel 2017, ma con delle funzionalità in più. Last but not least, Littlstar è stata l’unica piattaforma interamente dedicata.

Ma qual è il miglior player? Per scoprirlo prendiamo in considerazione tanti fattori diversi. Scopriamoli insieme.

#1 – Utenti totali

Stai cercando di condividere il tuo contenuto 360 per avere visibilità? Ecco la verità: nel primo quadrimestre del 2016, Facebook contava già 1.86 miliardi di iscritti. Facebook sarà anche il social più famoso del mondo, ma quando si parla di video di parla di YouTube che ha più di un miliardo di iscritti. Il diretto competitor del Tubo, Vimeo, invece, non godrà della stessa fama, ma nel gennaio scorso contava 715 milioni di visite mensili. Nel frattempo. Littlestar potrebbe semrare un bel po’ indietro, ma può già vantare contenuti da utenti come Visa, Red Bull, Mtn Dew, Volvo, Honda, Mini, e Lexus.

Quindi, per quest’aspetto, Facebook è la miglior piattaforma per avere visibilità con un video VR360 e YouTube è la seconda scelta.

Facebook: 3
YouTube: 2
Vimeo: 1
Littlstar: 0

#2 – Dimensione massima del video

Quanto pesa il tuo video VR360? Prima di scegliere il tuo player tieni presente che il video immersivo su Facebook non può superare 1.75GB e deve durare meno di 30 minuti. Littlstar è più generoso: 5 GB. Vimeo, invece, non ha un limite su un solo video, ma nel complesso delle attività mensili. YouTube, infine, batte tutti permettendo addirittura 123GB.

A mani basse, YouTube vince!

Facebook: 3 + 1 = 4
YouTube: 2 + 3 = 5
Vimeo: 1 + 0 = 1
Littlstar: 0 + 2 = 2

#3 – Risoluzione e fps

Facebook, YouTube, e Littlstar supportano allo stesso modo fino a 4K di risoluzione, compatibile quindi con la maggior parte dei dispositivi. Ma se vuoi investire nel fututo, Vimeo potrebbe essere la scelta migliore con una risoluzione massima fino a 8K. Il frame rate massimo per tutti è 60 fps.

In questa sezione vince Vimeo.

Facebook: 3 + 1 + 2 = 6
YouTube: 2 + 3 + 2 = 7
Vimeo: 1 + 0 + 3 = 4
Littlstar: 0 + 2 + 2 = 4

#4 – Supporto Headset

Esplorare video a trecentosessanta gradi dal browser o dallo smartphone potrebbe essere noioso. Quindi se stai fornendo una tecnologia innovativa, fallo anche con strumenti innovativi con la possibilità di fruire il video con un visore. Facebook, prevedibilmente, supporta unicamente l’Oculus and Gear VR. YouTube e Vimeo lavorano con Cardboard (Android e iOS) e Daydream. Littlstar è l’unica piattaforma VR360 che supporta tutti i visori: Oculus Rift, Vive, PSVR, Gear VR, Cardboard (Android and iOS), Daydream.

Facebook: 3 + 1 + 2 + 1 = 7
YouTube: 2 + 3 + 2 + 2 = 9
Vimeo: 1 + 0 + 3 + 2 = 6
Littlstar: 0 + 2 + 2 + 3 = 7

#5 – Audio Spaziale

L’audio spaziale è una componente molto importante per questo tipo di video. Ne abbiamo già parlato in un altro articolo.

Da questo punto di vista Facebook e YouTube sono la scelta migliore. Al momento, infatti questa funzionalità non è prevista su Vimeo e Littlestar.

Facebook: 3 + 1 + 2 + 1 + 1 = 8
YouTube: 2 + 3 + 2 + 2 + 1 = 10
Vimeo: 1 + 0 + 3 + 2 + 0 = 6
Littlstar: 0 + 2 + 2 + 3 + 0 = 7

#6 – Fruibilità offline

Lo streaming di pesanti contenuti VR 360 può essere frustrante se la connessione non è ottima. Quindi, quardare un video offline potrebbe essere la soluzione al continuo buffer. Sfortunatamente Facebook e Youtube non lo permettono, ma Littlestar e Vimeo sì.

Facebook: 3 + 1 + 2 + 1 + 1 + 0 = 8
YouTube: 2 + 3 + 2 + 2 + 1 + 0 = 10
Vimeo: 1 + 0 + 3 + 2 + 0 + 1 = 7
Littlstar: 0 + 2 + 2 + 3 + 0 + 1 = 8

#7 – 360 Live

Il grande pregio del live è la notifica che ricevono gli uenti/contatti: immagina la sorpresa quando aprendo la notifica troveranno un live 360! Facebook e YouTube supportano questa feature, mentre Vimeo e Littlestar non danno segni di interesse in questo senso… ma chissà?

Facebook: 3 + 1 + 2 + 1 + 1 + 0 + 1 = 9
YouTube: 2 + 3 + 2 + 2 + 1 + 0 + 1 = 11
Vimeo: 1 + 0 + 3 + 2 + 0 + 1 + 0 = 7
Littlstar: 0 + 2 + 2 + 3 + 0 + 1 + 0 = 8

#8 – Censura

Se il target che vuoi raggiungere è in un certo paese, farai meglio a informarti sulle limitazioni che hanno lì queste piattaforme.Facebook e YouTube sono attualmente bloccati in Cina, Iran e Corea del Nord. Vimeo è bloccato in Indonesia e India. Littlestar è free ovunque!

Facebook: 3 + 1 + 2 + 1 + 1 + 0 + 1 + 1 = 10
YouTube: 2 + 3 + 2 + 2 + 1 + 0 + 1 + 1 = 12
Vimeo: 1 + 0 + 3 + 2 + 0 + 1 + 0 + 2 = 9
Littlstar: 0 + 2 + 2 + 3 + 0 + 1 + 0 + 3 = 11

#9 – Fruitori

In aprile scorso il risultato della ricerca sui fruitori del player VR360 ha dato questi risultati:

  • Facebook – USA, India, Brasile;
  • YouTube – USA, India, e Giappone.
  • Vimeo – USA, Regno Unito, Cina.
  • Littlstar – USA, Regno Unito, Germania.

#10 – Chi vince?

Dipende tutto dalle tue esigenze. Se stai cercando condivisione e visibilità, Facebook è la migliore opzione. Se invece punti a diverse piattaforme social, punta su YouTube. Se invece vuoi rivolgerti maggiormente a degli appassionati, ciò che ti serve è Vimeo. Infine, il tuo target è già in possesso di un visore e ti piace puntare al futuro scegli Littlestar.

Ad ogni modo, la piattaforma che secondo i nostri indicatori ha totalizzato il punteggio più alto è YouTube. Ma, ancora una volta lo ripetiamo, ciò che fa la differenza è la qualità del video. Al VR360 – Professional Training di Milano, sviluppato in collaborazione con OmniaVision, del 4 e 5 Novembre parleremo anche di come riconoscere e realizzare un contenuto immersivo di qualità superiore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here