Recensione a cura di Luca Manassero, relatore esperto della GoCamera Academy

recensione gopro hero8

GoPro HERO8 Black è la nuova GoPro presentata a Ottobre 2019, che rispetto ai modelli precedenti porta novità sia sul lato software che quello hardware.

Esternamente scompare il vecchio frame che permetteva di interfacciare la GoPro a tutti gli accessori, in favore di un nuovo attacco integrato che rende la piccola action cam molto più compatta. Per fare ciò sono state utilizzate due alette metalliche, che compaiono con un meccanismo magnetico dal profilo inferiore della camera.

Questo sistema risulta essere molto funzionale e resistente ed è possibile sostituirlo senza problemi in caso si danneggiasse. L’unico sportellino è quello che contiene sia la batteria che la microsd e quest’anno si trova sul lato destro della camera. Sempre protetta all’interno di questo scomparto troviamo la porta usb-c che grazie all’assenza del frame è più facilmente accessibile quando vogliamo caricare la nostra camera.

L’ultima importante novità hardware di quest’anno è l’assenza della lente di protezione rimovibile, sostituita da una lente in gorillaglass più resistente e più bassa di profilo che ha sollevato tra gli appassionati delle videocamere GoPro non poche polemiche. Tale lente risulta estremamente resistente ma nel caso abbastanza remoto di danneggiamento richiederà un intervento presso l’assistenza per essere sostituita.

GoPro MOD

La nuova GoPro nasce sopratutto per diventare qualcosa di più di un action cam se interfacciata a quelle che in anteprima sono state presentate come MOD. Al momento si sa ancora poco, ma sono sostanzialmente degli accessori che costruiscono attorno alla GoPro HERO8 Black un piccolo rig in grado di ottenere prestazioni maggiori rispetto a una normale action cam.

Vedremo quali sono le effettive prestazioni di questi accessori dedicati a GoPro HERO8 Black che al momento risultano essere un frame che avvolge completamente la GoPro e che ospita un microfono, eventuale luce led e schermino flippabile. Il frame delle MOD possiede anche un’uscita audio per interfacciarsi a eventuali microfoni esterni professionali.

recensione gopro hero8

La batteria è sempre la stessa, ma quest’anno nasce una nuova versione con “attacco blu” compatibile specificamente con GoPro HERO8 Black. Inutile utilizzare su questo modello le vecchie batterie che usavamo su HERO5/6/7 perché esse consentono solo funzioni limitate su HERO8. Tuttavia è un bene che l’attacco sia rimasto lo stesso, in modo che in caso di emergenza possano essere usate sul nuovo modello anche quelle di vecchia generazione.

Più sostanziose sono le novità software della HERO8 Black, le massime risoluzioni e frame rate sono gli stessi, ma non bisogna fermarsi subito soltanto ai numeri. Ecco le principali differenze rispetto a tutte le action cam già in commercio.

Stabilizzazione interna

GoPro HERO8 Black si concentra sul migliorare l’eccellente stabilizzazione HyperSmooth nata con il modello precedente e lo fa rendendola 2.0 e disponibile praticamente in qualunque risoluzione e frame rate: è possibile infatti attivarla persino a 1080p 240fps, in 2,7k 120fps e addirittura in 4:3. Ma la grossa novità sta nel fatto di poter scegliere tra 3 diverse modalità di stabilizzazione:

  • HyperSmooth ON: stabilizzazione di basso grado (sovrapponibile a quello di HERO7 Black) presente in tutte le risoluzioni è quella che si può tenere attivata sempre o quasi per migliorare la propria ripresa;
  • HyperSmooth ALTO/High: il vero miglioramento della stabilizzazione presente solo su alcune risoluzioni e frame rate, permette di stabilizzare mantenendo il crop del 10% costante e senza ridurlo bruscamente come nella modalità successiva;
  • BOOST: stabilizzazione “gimbal like” veramente dai risultati notevoli, disponibile solo in alcune risoluzioni e frame rate, riduce l’angolo del 25% risultando in un notevole crop della clip e rendendola sconsigliabile in situazioni di POV.
recensione gopro hero8

Permangono le limitazioni di utilizzo della stabilizzazione interna in situazioni di scarsa luce. HyperSmooth infatti non riesce ancora a gestire in maniera corretta luci artificiali notturne e situazioni dove il sensore è già messo sotto sforzo ad esempio da alti ISO.

Preset e Shortcut

Una delle grosse novità software della nuova GoPro HERO8 Black è la presenza di preset salvabili in ogni modalità video, foto e scatto temporizzato: è infatti possibile sfruttare i già presenti preset e crearne di nuovi adatti per ogni situazione. Uno slowmotion ad esempio sempre impostato a 240fps e uno cinematico a massima risoluzione e framerate.

In questo modo la modalità corrispondente avrà sempre tutto salvato nel preset di interesse con valori protune che saranno quindi facilmente cambiati senza perdere tempo nelle impostazioni degli stessi. Si accede a questi ultimi semplicemente cliccando in basso sulla corrispondente impostazione e scegliendo di seguito il preset di interesse.

recensione gopro hero8

Ancora più importante è l’aggiunta di shortcut personalizzabili nella schermata principale. Questi ci faranno accedere a impostazioni importanti nel dato preset: ad esempio in una foto notturna la scelta di ISO e tempo di scatto oppure la scelta del formato in cui scattiamo RAW, standard, HDR o SuperFoto. Personalmente l’ho trovato un grosso passo avanti nei menu di gestione della camera che rende l’accesso al menu protune di personalizzazione sempre meno necessario.

Altre impostazioni e media explorer risultano sovrapponibili alla precedente generazione, anche se tra gli shortcut delle impostazioni swippabili dall’alto è presente anche una nuova opzione di griglia che ci fa comparire a schermo la classica griglia per seguire le varie regole di composizione fotografica come quella dei terzi.

I campi di vista o FOV rimangono i medesimi con l’opzione Superview adatta ai POV, l’opzione Wide nota anche come il classico angolo di vista fisheye GoPro, l’opzione Linear che toglie gli effetti di “bombatura” del fisheye facendoci ottenere un 20-35mm nominale e infine l’opzione Narrow la più “zoommata” corrispondente a un 27mm.

TimeWarp 2.0

Il classico TimeWarp apprezzato su larga scala dagli appassionati, si evolve aggiungendo innumerevoli opzioni Protune e soprattutto rendendo possibile il passaggio da TimeWarp a video normale con un solo click mentre stiamo girando!

Tra le velocità disponibili si conta sul 2x fino a 30x come eravamo già abituati in cui 15 min corrispondono a circa 30 secondi di ripresa. Presente anche l’opzione AUTO che rende tutto ciò automatico valutando il tipo di attività che state svolgendo e la durata in cui la svolgete.

Protune e RAW ovunque!

Altra grossa novità è quella di avere opzioni ProTune sempre attive non disattivabili. Questo per i principianti può sembrare un ostacolo, ma in realtà basta mantenere tutti i settaggi su AUTO per ottenere risultati similari a un ProTune OFF.

Inoltre l’apprezzato formato fotografico RAW è presente ovunque in qualsiasi opzione anche nel formato timelapse notturno, dove dalle impostazioni si può anche scegliere il formato di uscita e se salvare direttamente un filmato pre montato oppure le singole fotografie.

Liveburst

Oltre ad aggiungere nuove velocità per gli scatti Burst che diventano sempre più veloci e in grado di catturare il momento, è presente sulla stessa falsariga anche uno scatto in grado di “viaggiare nel tempo”! Si possono infatti scattare fotografie che risultano poi navigabili 1,5 secondi prima e 1,5 secondi dopo l’effettivo scatto! Questo per scegliere il frame migliore di un’azione molto repentina come un salto.

Audio migliorato

recensione gopro hero8

L’audio risulta notevolmente migliorato. Nasce dal microfono che adesso si trova sotto la lente di protezione integrata, subito a fianco della scritta in rilievo GoPro. Personalmente ho apprezzato questo microfono per le situazioni vlog in prima persona, ma prestazioni ancora migliori si otterranno con le MOD e microfoni dedicati.

E l’immagine, è migliorata?

Bisogna ammettere che le clip di HERO7 Black e HERO8 Black messe una di fianco all’altra sono difficilmente distinguibili, soprattutto all’occhio di un non esperto: è vero che su HERO8 è anche possibile alzare il bitrate a 100mbps, ma questo non è abbastanza per vedere un significativo miglioramento di colori e gamma dinamica. Utile può essere un confronto con tutte le migliori action cam.

La nuova GoPro sotto il lato dell’immagine è molto simile alla precedente HERO7 Black, ma bisogna considerare quante nuove opzioni e menu ottimizzati siano presenti, senza contare inoltre il nuovo sistema di MOD che analizzeremo presto.

Vi assicuro che la nuova GoPro HERO8 Black è qualcosa di più di un semplice miglioramento software. Parte da una base hardware molto diversa, che evolve e pone le basi per nuovi sviluppi di questa fantastica action cam che tutti amiamo.

Utile? C'è molto di più, segui la Newsletter!

Accedi ai contenuti di veri esperti a tua disposizione, anteprime assolute su tutte le offerte, sconti riservati e altre guide gratuite solo per veri appassionati GoPro e DJI come te. Unisciti anche tu!

VOGLIO INIZIARE SUBITO →

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here