È vero, la tecnologia ha raggiunto livelli impareggiabili e così anche tutti i device hanno costi piuttosto elevati. Perdere una GoPro, il nostro smartphone o dimenticare lo zaino con il drone in un posto affollato per poi non ritrovarlo più, può capitare. Ma, se capita, è sicuramente un danno oggettivo ma anche morale! Io, però, ho trovato la soluzione, ed ecco la mia recensione Tile!

I rimedi sono dunque due: siamo dei robot super attenti e non ci possiamo permettere la minima dimenticanza, che nel mio caso sarebbe impossibile 😉 Oppure scegliamo Tile per viaggiare senza pensieri anche nei luoghi più incasinati!

Cos’è Tile?

Agli amici curiosi che mi hanno visto con questo piccolo aggeggio durante i miei test per la recensione Tile, mi veniva da dire: ‘una cimice!’ Ma sarebbe diminutivo per certi versi e “aggressivo” per altri! 😉 In pratica, il Tile non è altro che un dispositivo dalla forma quadrata, poco più grande di una moneta da due euro, che possiamo applicare o attaccare ai nostri device più preziosi, ad uno zaino piuttosto che alle chiavi di casa.

Ha una batteria interna che garantisce autonomia per un anno circa, e, nell’eventualità può essere sostituita con normali batterie “a bottone” facilmente acquistabili in qualsiasi negozio o supermercato.

Il suo funzionamento è semplicissimo: questo piccolo dispositivo permette tramite il richiamo del telecomandino, di ritrovare gli oggetti cui è stato attaccato. Geniale, no?

Quale Tile scegliere?

Principalmente ci sono due modelli, il Pro e Mate, che differiscono solo per il range entro il quale opera il nostro Tile e la batteria che portano.

Tile Pro: ha raggio d’azione di 90 mt; durata batteria di un anno e volume due volte più alto rispetto al Mate.

Tile Mate: raggio d’azione di 45 mt; durata batteria di un anno.

Come funziona?

Il funzionamento è di una semplicità estrema. Non è proprio plug&play perché non dobbiamo infilarlo da nessuna parte e non occorre attivarlo ogni volta, quindi ancora più immediato! Per attivarlo basta associarlo all’App, dopodiché è già pronto all’azione.

Una volta reso operativo, non dovremo far altro che attaccarlo al nostro zaino, alla nostra reflex o incollarlo alla superficie del nostro PC o del tablet. Se ci dimentichiamo dove l’abbiamo lasciato gli oggetti con il Tile, basterà connettersi tramite l’App gratuita per iOS e Android e potremo far squillare il nostro Tile, geolocalizzarlo in tempo reale o vedere l’ultima posizione registrata.

Direi proprio che il Tile è un accessorio da avere per poter stare tranquilli e non aver pensieri di eventuali dimenticanze!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here